Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Social Network

Si è concluso Sabato 25 Maggio il 6° Torneo Internazionale – 3° Torneo della Pace, manifestazione promossa dal Comitato Regionale Umbria LND.

Il C.R.U. ha voluto rilanciare la manifestazione, precedentemente ad esclusiva delle nazionali under 18, con un nuovo format dedicato alla categoria 

allievi e aperto ai club.

Vincitori del torneo i ragazzi della Rappresentativa Under 16 Serie B, che hanno trionfato a discapito dei pari età della Lega Pro. La finalissima di

San Sisto si è conclusa infatti col risultato di 2 a 0. Prima dell'atto conclusivo del torneo lo stesso terreno di gioco di San Sisto ha ospitato anche

la finale per il 3° – 4° posto con la Rappresentativa Under 16 L.N.D. ha avuto la meglio sui danesi del Midtjylland.

A concludere il Ranking, in ordine, l'AC Perugia Calcio, la Rappresentativa C.R.Umbria Under 16, i lituani del Dainava Alytus ed i canadesi del Brampton FC.

 

A premiare le squadre partecipanti Cristiana Capotondi, Vice Presidente Vicario della Lega Pro, Luigi Repace, Presidente del Comitato Regionale Umbria

F.I.G.C. – L.N.D. e Massimo Ciaccolini, Segretario Generale della L.N.D.

 

I ragazzi del C.R.A. Umbria hanno accompagnato lo svolgimento del torneo dirigendone gli incontri e contribuendo così allo svolgersi della bella

manifestazione, incentrata su valori di confronto sportivo e scambio culturale, per rimarcare una volta in più come il calcio sia un mezzo per condividere

valori importanti anche tra categorie o nazioni diverse.

 

Nelle immagini le due quaterne che hanno diretto gli incontri delle finali a San Sisto.

In giallo la quaterna della finale 3° – 4° posto: l'arbitro Saverio Anelli, gli assistenti Mauro Ottobretti e Arban Krriku ed il quarto uomo Mario Nika

In rosa la quaterna della finale 1° – 2° posto: l'abitro Giovanni Fiorucci, gli assistenti Federico Suriani e Stefano Ciavi ed il quarto uomo Pietro Aloi

Come ormai tradizione vuole, Porto San Giorgio (provincia di Fermo) sarà il palcoscenico della quinta ed ultima tappa della RefereeRUN, il prossimo 2 giugno.

Il campionato per arbitri di calcio sulla distanza dei 10 km si svolgerà nell'ambito di un contesto piuttosto ampio: l’US Acli con il patrocinio del CONI Marche insieme all’Associazione Italiana Arbitri – F.I.G.C. con la collaborazione della Sezione di Fermo e del CRA Marche ed il Patrocinio del Comune di Porto San Giorgio e della Regione Marche hanno infatti organizzato la RUN&SMILE, manifestazione podistica sulla stessa distanza dei 10 km oltre ad una non competitiva sulla distanza di 4Km.

Il ritrovo degli atleti è previsto per Domenica 2 Giugno 2019 alle ore 8:30 presso la zona partenza sita in Largo Alessandro Silenzi sul Lungomare Gramsci centro all’altezza dell’incrocio con Via Oberdan a Porto San Giorgio (FM). La partenza della prova di 10 Km sarà data in Via Lungomare Gramsci all’altezza di Largo Alessandro Silenzi alle 9:30. La prova dei 4 km prenderà il via alle ore 9:30 subito dopo l'avvio della gara competitiva.

Per maggiori informazioni e per iscriversi alla manifestazione rimandiamo all'articolo contenuto nel sito nazionale www.aia-figc.it

In allegato il programma dell'evento: REFEREE_RUN_PSANGIORGIO_2019.PDF

Sabato 6 aprile il C.R.A. Umbria ha avuto il piacere oltre che l'orgoglio di ospitare il raduno C.A.I. riservato ad arbitri ed osservatori della

macroarea del centro Italia. I lavori si sono svolti all'interno dell'Auditorium della LND a Perugia, proprio a fianco della sede dello stesso C.R.A. Umbria.

 

La giornata ha mantenuto un ritmo sempre serrato, così come ha voluto il responsabile della commissione Andrea Gervasoni.

Se da una parte la commissione ha sottolineato l'immenso lavoro che sta cercando di fare per portare i propri arbitri ad un livello sempre più alto,

dall'altro ha poi puntualizzato che per raggiungere l'obiettivo è necessario che la stessa generosità venga espressa dagli arbitri in campo.

 

E' stata posta grande attenzione all'aspetto comportamentale e tecnico, senza mai tralasciare però anche quello motivazionale. 

Gervasoni, nel corso della giornata ha più volte ribadito questi concetti, motivando con forza tutti i presenti e ricordando che un arbitro in campo

"deve morire", facendo riferimento al fatto che è necessario sempre profondere il massimo sforzo e ricercare i propri limiti, senza tentativi di

risparmiarsi.

 

Per tutti i presenti la giornata ha rappresentato sicuramente un momento di crescita e aggregazione importantissimo e proprio per questo 

tutto il C.R.A. Umbria si augura l'opportunità di ospitare simili eventi sia seguita da molte altre. 

 

I campionati sono terminati e si entra nella fase più delicata per tutti gli sportivi: quella dei Play Off / Play Out.
Molte società vedranno la propria stagione decidersi in un dentro-fuori senza possibilità di replica, ed è per questo motivo che anche la squadra
arbitrale necessiterà della massima attenzione e concentrazione.

E' proprio questo il concetto che hanno voluto trasmettere il Presidente del C.R.A. Umbria Luca Ciancaleoni e tutta la sua commissione a tutti
gli arbitri ed assistenti convocati al raduno, che si è svolto nella giornata di venerdì 3 maggio presso la struttura federale di Prepo.

In mattinata sono state effettuate le canoniche prove atletiche e tecniche per arbitri e assistenti. Nel pomeriggio si è passato a rifinire tutti
quei dettagli che nel finale di stagione possono fare la differenza.

I presenti hanno risposto positivamente alle sollecitazioni ed agli stimoli della commissione, volenterosi di dimostrare che per le gare più importanti
sono stati scelti proprio i migliori della regione.

In bocca al lupo a tutti!

Il 31 marzo si è svolto il raduno Mentor - Talent interregionale che ha visto protagonisti della giornata arbitri ed assistenti di Marche, Umbria ed Emilia Romagna.

Assieme ai ragazzi hanno partecipato al raduno anche il Presidente Luca Ciancaleoni e i due Mentor regionali Biagini e Ramacci.

Una giornata di crescita e confronto, all'interno della quale si è data la possibilità ai nostri ragazzi non solo di migliorare dal punto di vista della formazione tecnica, ma anche di condividere le proprie esperienze con ragazzi delle altre regioni.

Nella foto a sinistra, in basso: Luca Ciancaleoni al centro e i due Mentor Ramacci e Biagini ai lati.

In piedi la "squadra" di talent dell'Umbria: Berno, Fanelli, Guerra e Pecoro come arbitri di calcio a 11, Bizzarri come assistente, Favorini e Puzzonia per il calcio a 5 e le due Women Talent Giulia Cannizzaro e Vanessa Tempesta.

Nella foto a destra il gruppo di tutti i Talent di Umbria, Marche ed Emilia Romagna